I-excellence_1tavola_1_rev1tavola_2_def_rev2tavola_2_def_rev2I-excellence_307 copyI-excellence_6

BI-ex

Biella, 2013

La città di Biella vive da tempo un processo involutivo rilevante dal punto di vista economico a causa della depressione del polo dell’industria tessile. La dimensione dell’area agevola l’individuazione di un intervento articolato, integrato e coeso, in grado di coniugare insieme servizi, attività commerciali, esperienze dell’abitare e della ricettività turistica. La varietà spaziale e funzionale suggerita dal progetto è finalizzata alla creazione di una nuova polarità urbana e all’incremento delle opportunità di tipo sociale, economiche e culturali. L’area di progetto diventa il contenitore di tutte le realtà produttive di alto livello del biellese, identitarie della creatività di cittadini e imprenditori che oggi sono sparse nel territorio e che trovano nuova forza se localizzate insieme. La strategia alla scala urbana mira principalmente alla riconnessione del centro cittadino con la zona fluviale e alla ricucitura del comparto con il tessuto urbano circostante. Con le demolizioni si ridisegna un nuovo importante asse di connessione tra centro storico e fiume, enfatizzato da un sistema di quinte che riordina gli spazi aperti segnando gli ingressi alle nuove funzioni.

Status

Concorso di idee

Programma

Mix use

Dimensione

25.000 mq

Architetti

bam! con Sabina Carucci, Enrico Griffith

Collaboratori

Stefano Scavino

Consulenti

Beatrice Tarantino